Gli inviti del Signore degli eserciti di Bahá’u’lláh

Gli inviti del Signore degli eserciti di Bahá'u'lláh

Gli anni successivi all’arrivo di Bahá’u’lláh in Adrianopoli videro la Sua Rivelazione raggiungere, nelle parole di Shoghi Effendi, «l’apice della gloria» con la proclamazione del messaggio del suo Fondatore ai re e ai governanti del mondo. Durante questo periodo relativamente breve ma turbolento della storia della Fede e nei primi anni del Suo successivo esilio nella cittadella di ‘Akká nel 1868, Egli invitò i monarchi dell’Oriente e dell’Occidente collettivamente, e alcuni di loro personalmente, a riconoscere il Giorno di Dio e ad accettare il Promesso delle scritture delle religioni professate da coloro che ricevettero il Suo invito. « Mai, sin dall’inizio del mondo», dichiara Bahá’u’lláh, « il Messaggio è stato proclamato così apertamente». Il presente volume raccoglie la prima traduzione completa autorizzata di questi importanti scritti…

Scarica il libro in MOBI per Kindle

Gli Araldi dell’aurora di Nabil

Una notte, in sogno, si sentirono da ogni parte queste gloriosissime parole: “In veritá Ti aiuteremo a trionfare da Te Stesso e con la Tua penna. Non addolorarTi per quanto Ti è accaduto, e non avere timore. In veritá sei tra coloro che sono al sicuro. Tra non molto il Signore invierá e rivelerá i tesori della terra, uomini che Ti daranno la vittoria per Te stesso e per il Tuo nome per mezzo del quale il Signore ha vivificato il cuore di coloro che sanno” ». (Riferimento di Bahá’u’lláh al Síyáh-Chál nel The Epistle to the Son of the Wolf).

Una notte, in sogno, si sentirono da ogni parte queste gloriosissime parole: “In veritá Ti aiuteremo a trionfare da Te Stesso e con la Tua penna. Non addolorarTi per quanto Ti è accaduto, e non avere timore. In veritá sei tra coloro che sono al sicuro. Tra non molto il Signore invierá e rivelerá i tesori della terra, uomini che Ti daranno la vittoria per Te stesso e per il Tuo nome per mezzo del quale il Signore ha vivificato il cuore di coloro che sanno” ». (Riferimento di Bahá’u’lláh al Síyáh-Chál nel The Epistle to the Son of the Wolf).

 Scarica il libro in MOBI per Kindle

Acquista cartaceo

Monografia su Bahá’u’lláh Compilazione della Casa Universale di Giustizia

Monografia su Bahá'u'lláh   Compilazione della Casa Universale di Giustizia

Il 29 maggio 1992 segna il centenario del trapasso di Bahá’u’lláh. La Sua visione dell’umanità come un unico popolo e della terra come una patria comune respinta dai capi del mondo, i primi ai quali fu enunciata oltre cent’anni or sono, è oggi divenuta concreto oggetto di speranza. Altrettanto inevitabile è il crollo dell’ordine morale e sociale che la stessa dichiarazione previde con stupefacente chiarezza.
L’occasione ha incoraggiato la pubblicazione di questa breve introduzione alla vita e all’opera di Bahá’u’lláh. Preparata per richiesta della Casa Universale di Giustizia, fiduciaria dell’impresa mondiale messa in moto dagli eventi di un secolo fa, essa offre una prospettiva del sentimento di fiducia con il quale i Bahá’í del mondo guardano al futuro del pianeta e della specie.

Scarica il libro in MOBI per Kindle

Testimonianze di fedeltà di ‘Abdu’l-Bahá

Clicca sulla copertina per scaricare il libro

Questo libro parla di uomini e donne che cercarono di andare in prigione invece che di fuggirne, perché erano prigionieri di un grande amore. Amavano Bahá’u’lláh, Che il mondo del XIX secolo mise in catene e cercò di far tacere relegandoLo, alla fine, nella roccaforte crociata di ‘Akká. Come l’occhio del ciclone, Egli è il centro di questi racconti, ma vi appare a mala pena, rimanendo, come il Custode Lo descrisse, “trascendente nella Sua maestá, sereno, soggiogante, inarrivabilmente glorioso

Scarica il libro in MOBI per Kindle

Acquista cartaceo

Bahá’u’lláh e la nuova era di John E. Esslemont

Bahá'u'lláh e la nuova era di J. E. Esslemont

Tra le numerose opere di introduzione alla Fede Bahá’í, Bahá’u’lláh e la Nuova Era di John Ebenezer Esslemont è indubbiamente la più nota e la più diffusa nel mondo. Un’altra caratteristica assai importante è la sinceritá: Esslemont è un Bahá’í convinto e ardente ed è impossibile che il suo amore non trapeli dalle sue parole – anzi questo dá al libro un tocco di poesia e di intimo calore. Ma avendo profondamente compreso gli insegnamenti Bahá’í, egli si avvale del proprio talento letterario per scrivere con onestá e purezza d’intenti un breve trattato su questa Fede, che egli vede ad un tempo quale «Causa di [un] repentino risveglio in tutto il mondo» e mezzo per «l’edificazione di una vera civiltá».

 Scarica il libro in MOBI per Kindle