L’Antico dei Giorni I° di Luigi Zuffada

Porgi l’orecchio… alla voce dell’ Antico dei Giorni che ti grida dal Regno del Suo Glorio- sissimo Nome. È Lui, adesso, che proclama dai regni superni entro la più intima essenza di tutte le cose create: « In verità, Io sono Dio, non v’è altro Dio che Me ».    Bahá’u’lláh
Non è solamente giusto, ma utile per noi, che Dio sia nascosto in parte, e in parte manifesto, perché è altrettanto rischioso per l’uomo conoscere Dio senza conoscere la propria miseria, che conoscere la propria miseria senza conoscere Dio.    Pascal

 

 

Scarica il libro in MOBI per Kindle

Acquista cartaceo

L’Antico dei Giorni Vol. II° di Luigi Zuffada

Noi ci allontaniamo sempre più dal tempo. Leviamo il nostro piede sullo scrimolo dell’universo. Noi ce ne andremo al di lá, come coloro che ci hanno preceduto. Trasmettiamo il nostro vivere a coloro che verranno, in questo incessante scorrere del pianeta. (Se possediamo la bellezza, ebbene altri l’ebbero prima di noi e altri, dopo, l’avranno. Se abbiamo una magnifica voce di cantori, ebbene anche a Persepoli e a Tebe cantavano!) Noi scivoliamo, come un’ombra di nebbia nel vento.
Ma contro il fenomeno del corpo messo a giacere sotto terra e l’erba che vi si avvizzisce e la lapide obliterata; e contro le nostre vie cancellate in si breve tempo dalla memoria di tutti — contro tutto ciò abbiamo le Sue parole. E, nelle regioni infinite al di là del tempo, la Sua voce.
Forse è per questo che, ovunque Egli volga i passi, la luce guizza di viso in viso. E noi Lo riconosceremo per come ci accoglierá, per l’immediatezza della Sua penetrante misericordia, la grazia che occulta il male, il fulgore e la gloria che tutto avvolgerá nell’oblio… »
Marzieh Gail

Scarica il libro in MOBI per Kindle

Acquista cartaceo

Tributo a Baha’u’llah e il Bab nel bicentenario della loro nascita


Questo breve testo viene pubblicato in occasione del bicentenario della nascita di Bahá’u’lláh e del Báb. Nella prima parte del testo si parla della vita di Bahá’u’lláh mentre nella seconda di quella del Báb, le due Manifestazioni di Dio venute nell’ottocento.
È un breve racconto delle Loro gesta e di ciò che hanno fatto durante la Loro esistenza.

Scarica il libro in MOBI per Kindle

Epistola al Figlio del Lupo di Bahá’u’lláh

L’Epistola al Figlio del Lupo è un’ulteriore prova, se ne occorrono altre, che il Profeta Si è levato in mezzo a noi, come nel passato; che ancora una volta il mistero che ci circonda ha parlato per bocca di un essere umano; che l’antico modello – Precursore, Profeta, martiri e trionfo della Fede – si è ripetuto nel nostro tempo; che le promesse dell’avvento del Giorno di Dio, contenute nelle antiche Fedi, sono state finalmente mantenute.

Scarica il libro in MOBI per Kindle

Acquista cartaceo

Bahá’u’lláh e la nuova era di John E. Esslemont

Bahá'u'lláh e la nuova era di J. E. Esslemont

Tra le numerose opere di introduzione alla Fede Bahá’í, Bahá’u’lláh e la Nuova Era di John Ebenezer Esslemont è indubbiamente la più nota e la più diffusa nel mondo. Un’altra caratteristica assai importante è la sinceritá: Esslemont è un Bahá’í convinto e ardente ed è impossibile che il suo amore non trapeli dalle sue parole – anzi questo dá al libro un tocco di poesia e di intimo calore. Ma avendo profondamente compreso gli insegnamenti Bahá’í, egli si avvale del proprio talento letterario per scrivere con onestá e purezza d’intenti un breve trattato su questa Fede, che egli vede ad un tempo quale «Causa di [un] repentino risveglio in tutto il mondo» e mezzo per «l’edificazione di una vera civiltá».

 Scarica il libro in MOBI per Kindle