Luoghi Santi Bahá’í al Centro Mondiale Compilazione della Casa Universale di Giustizia

Storicamente parlando, la Terra Santa ha esercitato sugli interessi dell’uomo un’influenza che supera le sue proporzioni geografiche, e così sarà anche in futuro. Ora che ci stiamo avvicinando allo scopo supremo della Fede Bahá'í, che è lo stabilirsi dell’ordine mondiale, spicca sempre più l’importanza del fatto che tale Fede abbia posto in quella Terra sia il proprio centro spirituale che quello amministrativo. Verso 'Akká, la “città argentea”, verso il Monte Carmelo, la “Montagna di Dio” e verso i loro dintorni, si dirige un flusso sempre crescente di pellegrini e visitatori. Si spera che questo libro possa essere da loro usato con profitto.

Storicamente parlando, la Terra Santa ha esercitato sugli interessi dell’uomo un’influenza che supera le sue proporzioni geografiche, e così sarà anche in futuro. Ora che ci stiamo avvicinando allo scopo supremo della Fede Bahá’í, che è lo stabilirsi dell’ordine mondiale, spicca sempre più l’importanza del fatto che tale Fede abbia posto in quella Terra sia il proprio centro spirituale che quello amministrativo.
Verso ‘Akká, la “città argentea”, verso il Monte Carmelo, la “Montagna di Dio” e verso i loro dintorni, si dirige un flusso sempre crescente di pellegrini e visitatori. Si spera che questo libro possa essere da loro usato con profitto.

Scarica il libro in MOBI per Kindle

Acquista cartaceo

L’Antico dei Giorni II° di Luigi Zuffada

...Ma contro il fenomeno del corpo messo a giacere sotto terra e l’erba che vi si avvizzisce e la lapide obliterata; e contro le nostre vie cancellate in si breve tempo dalla memoria di tutti — contro tutto ciò abbiamo le Sue parole. E, nelle regioni infinite al di là del tempo, la Sua voce. Forse è per questo che, ovunque Egli volga i passi, la luce guizza di viso in viso. E noi Lo riconosceremo per come ci accoglierá, per l’immediatezza della Sua penetrante misericordia, la grazia che occulta il male, il fulgore e la gloria che tutto avvolgerá nell’oblio... » Marzieh Gail

Ma contro il fenomeno del corpo messo a giacere sotto terra e l’erba che vi si avvizzisce e la lapide obliterata; e contro le nostre vie cancellate in si breve tempo dalla memoria di tutti — contro tutto ciò abbiamo le Sue parole. E, nelle regioni infinite al di là del tempo, la Sua voce.
Forse è per questo che, ovunque Egli volga i passi, la luce guizza di viso in viso. E noi Lo riconosceremo per come ci accoglierá, per l’immediatezza della Sua penetrante misericordia, la grazia che occulta il male, il fulgore e la gloria che tutto avvolgerá nell’oblio… 
Marzieh Gail

Scarica il libro in MOBI per Kindle

Acquista cartaceo

L’Antico dei Giorni I° di Luigi Zuffada

Porgi l’orecchio... alla voce dell’ Antico dei Giorni che ti grida dal Regno del Suo Gloriosissimo Nome. È Lui, adesso, che proclama dai regni superni entro la più intima essenza di tutte le cose create: « In verità, Io sono Dio, non v’è altro Dio che Me ». Bahá'u'lláh Non è solamente giusto, ma utile per noi, che Dio sia nascosto in parte, e in parte mani- festo, perché è altrettanto rischioso per l’uomo conoscere Dio senza conoscere la propria mise- ria, che conoscere la propria miseria senza co- noscere Dio. Pascal

Porgi l’orecchio… alla voce dell’ Antico dei
Giorni che ti grida dal Regno del Suo Gloriosissimo Nome.
È Lui, adesso, che proclama dai
regni superni entro la più intima essenza di tutte
le cose create: « In verità, Io sono Dio, non v’è
altro Dio che Me ».
Bahá’u’lláh
Non è solamente giusto, ma utile per noi,
che Dio sia nascosto in parte, e in parte mani-
festo, perché è altrettanto rischioso per l’uomo
conoscere Dio senza conoscere la propria mise-
ria, che conoscere la propria miseria senza co-
noscere Dio.
Pascal

Scarica il libro in MOBI per Kindle

Acquista cartaceo

Il Maestro di Luigi Zuffada

Il suo sguardo si volse e vide entrare (o fu sogno?) antichi pellegrini. Riconobbe, lieto e attonito, giovani donne rispondenti ai nomi di Lua e May, e un timido americano negro che non osava farsi avanti, e altri ancora, sospinti tutti verso una luminosa e ineffabile Presenza che sembrava attenderli al sommo della scala, ma che solo loro potevano scorgere…
Poi, dopo un lungo tratto di tempo li vide (o continuava a sognare?) ridiscendere verso la strada. E dal sommo della scala una Voce piena di calore prese a parlare (ma sembrava che solo loro la udissero):
“Pregate perché i vostri cuori siano distaccati…
E ora vi dò un comandamento che sarà come un patto fra voi e Me:
abbiate fede!
Che la vostra fede sia solida come una roccia che nessuna tempesta scuota, che nulla possa turbare, e ch’essa permanga frammezzo a tutte le vicende, fino alla fine…
Dalla forza di questa vostra fede dipenderanno i vostri poteri e le vostre
grazie. Questa è la misura!… la misura… la misura…”
L’eco della Voce continuò a lungo, ed i pellegrini – quelli antichi e quelli nuovi – la portarono custodita nel loro cuore oltre i mari, gli oceani, le montagne, il dolore, la vita stessa.

Scarica il libro in MOBI per Kindle

Acquista cartaceo